Istituto Cattaneo

Aree di ricerca

Riccardo Biavati

Accanto alla costante attenzione ai processi di formazione della rappresentanza politica (partecipazione, partiti, elezioni), l’Istituto Cattaneo ha svolto in maniera ricorrente ricerche su scuola, università, rendimento scolastico, cultura, capitale sociale, mercato del lavoro, mass media, emarginazione sociale, cambiamenti demografici, fenomeni migratori, giovani, famiglia, criminalità, riforme e innovazione nella pubblica amministrazione, decentramento amministrativo, governi regionali e locali. Queste attività vengono svolte sulla base degli obiettivi conoscitivi fissati dai suoi organismi interni o dai gruppi di lavoro tematici, attraverso la partecipazione a bandi per l’assegnazione di fondi per la ricerca, così come per incarico di committenti pubblici o privati. Cliccando qui si può accedere a un elenco di tutti i lavori effettuati a partire dalla sua costituzione.

L’agenda di ricerca dell’Istituto e il programma delle pubblicazioni sono approvate, su proposta del Direttore e del Presidente, dal Consiglio Direttivo, dopo essere state discusse con il Consiglio Scientifico.

Il Consiglio Direttivo è composto da: Asher Colombo (Presidente), Salvatore Vassallo (Direttore), Paola Borbandini, Nicoletta Cavazza, Luca Verzichelli. Il Comitato Scientifico da: Gianfranco Baldini, Paolo Barbieri, Anna Bosco, Donatella Campus, Maurizio Carbone, Elisabetta De Giorgi, Roberto Impicciatore, Erik Jones, Moreno Mancosu, Manuela Moschella, Andrea Pritoni, Stefania Profeti, Sabrina Ragone, Marco Santoro, Ruth Santini, Filippo Taddei, Filippo Tronconi, Cristian Vaccari, Marco Valbruzzi, Valerio Vanelli, Giulio Zanella.

Con riguardo alle tre principali aree tematiche sono attualmente attivi gruppi di lavoro permanenti che condividono gli obiettivi, i metodi e la costruzione delle basi dati. Il gruppo di lavoro su Misure e analisi del cambiamento sociale è coordinato da Asher Colombo, quelli su Partiti, media, opinione pubblica, elezioni e su Disegno, analisi e valutazione delle policy sono coordinati da Salvatore Vassallo.

Misure e analisi del cambiamento sociale. Il nostro primo obiettivo è studiare i cambiamenti che investono la società italiana, in un contesto ormai globalizzato, con gli strumenti propri delle scienze sociali. Mentre i dati disponibili sono ormai sovrabbondanti, la vera sfida consiste nel ricavarne il massimo di conoscenza sulle tendenze rilevanti attraverso rappresentazioni e analisi corrette, sobrie, comprensibili per il pubblico più vasto. Questo gruppo di lavoro elabora ricerche e analisi su singoli settori e, attraverso uno sforzo multidisciplinare, propone studi nei quali vengono integrati dati relativi a cambiamenti demografici, immigrazione, istruzione, salute, lavoro. È composto da Paolo Barbieri, Asher Colombo, Roberto Impicciatore, Rocco Molinari, Marco Santoro, Valerio Vanelli.

Partiti. Media. Opinione pubblica. Elezioni. Svolge ricerche su partecipazione politica, studio della comunicazione attraverso i broadcast e i social media, analisi dell’opinione pubblica, comportamenti di voto. Costituisce un forum permanente di confronto su questioni metodologiche riguardanti la stima dei flussi di voto, l’analisi ecologica (relazioni tra variabili territoriali), le rilevazioni attraverso survey, l’analisi quantitativa dei contenuti. Produce Analisi su tutte le principali tornate elettorali italiane ed europee. È composto da Giuliano Bobba, Elisabetta De Giorgi, Riccardo Ladini, Moreno Mancosu, Antonella Seddone, Filippo Tronconi, Augusto Valeriani, Federico Vegetti, Cristian Vaccari, Marco Valbruzzi, Salvatore Vassallo. Nello stesso ambito, Dario Tuorto e Andrea Pritoni stanno svolgendo ricerche sulla partecipazione elettorale a Bologna, Paola Bordandini e Roberto Cartocci su cultura civica e rendimento istituzionale. Enrico Galli cura la gestione delle basi dati.

Disegno, analisi e valutazione delle policy. Questa unità operativa elabora studi e ricerche sull’analisi delle politiche pubbliche e i metodi della valutazione. Svolge attività di consulenza e di intervento sul disegno delle policy, sulla governance che presidia al loro svolgimento, sull’implementazione e la misurazione del loro impatto in campo educativo, sanitario, socio-assistenziale, urbano e territoriale, di riorganizzazione amministrativa, nel mercato del lavoro. Combina l’esperienza di ricercatori accademici e professionisti che hanno già svolto a lungo tali attività per enti pubblici, aziende ed organizzazioni del terzo settore. Include competenze per il trattamento dei dati con tecniche statistiche avanzate, per la ricostruzione dei processi decisionali, per l’osservazione dei processi e degli output attraverso una interazione discorsiva con operatori e destinatari degli interventi. Adotta diversi metodi per la valutazione di impatto, tra cui l’approccio controfattuale. È composto da Giorgia Bonaga, Giliberto Capano, Edi Fracassini, Stefania Profeti, Filippo Taddei, Costanza Tortù, Claudia Tubertini, Salvatore Vassallo, Giulio Zanella.