Chi ha vinto la partita del governo?

La prova del governo rende più concreti i programmi dei partiti
La Lega cede sull’Europa, il M5s cede sui diritti
Il welfare è stato il terreno di incontro tra i due partiti
Il governo M5s-Lega è “eccezionale”, ma non è quello più “di destra”

Dopo 74 giorni dalla data delle elezioni, i due partiti semi-vincitori delle elezioni politiche del 4 marzo – Movimento 5 stelle (M5s) e Lega – hanno sottoscritto un “contratto di governo” per la XVIII legislatura. Molti analisti e commentatori si sono concentrati sulla natura e sul contenuto del “contratto” stipulato dai leader dei due partiti, Di Maio e Salvini, anche per cercare di capire chi abbia ottenuto il maggiore successo in termini di proposte politiche effettivamente incluse nel programma. Tra le stesse forze politiche c’è stato chi ha definito l’eventuale governo composto da M5s e Lega come “il governo più a destra della storia repubblicana”.

Leggi qui l’articolo completo.