Istituto Cattaneo

Aree di ricerca

Riccardo Biavati

L’Istituto Cattaneo svolge sia ricerche sulla base delle priorità fissate dai suoi organismi interni sia ricerche per committenti pubblici o privati. Cliccando qui si può accedere a un elenco puntuale di tutte quelle effettuate a partire dalla sua costituzione fino ai giorni nostri. Ha un’esperienza consolidata e riconosciuta in molti campi. Accanto alla costante attenzione per tutti gli aspetti del sistema politico e al particolare impegno rivolto da più di vent’anni allo studio dei fenomeni migratori, sono state condotte ricerche su scuola e rendimento scolastico, cultura, capitale sociale e rendimento delle istituzioni, mass media, emarginazione sociale, giovani, famiglia, criminalità, sul funzionamento delle istituzioni del governo locale e sui processi di decentramento amministrativo.

Ogni singola attività editoriale o di ricerca è affidata alla cura di studiosi qualificati con la supervisione del Direttore o del Presidente. Con riguardo alle principali aree di studio esistono gruppi di lavoro permanenti che definiscono gli obiettivi, le linee metodologiche e le basi dati condivise. Per il mandato 2020-23, sono stati già costitui i gruppi di lavoro su “politica” e “società” . A seguito dell’imminente rinnovo del Consiglio Scientifico della Fondazione saranno rinnovati anche i gruppi di lavoro su Economia e sviluppo territoriale, Istruzione e cultura, Analisi e valutazione delle politiche pubbliche.  

  • Politica – Comportamenti elettorali, partiti, assemblee legislative e istituzioni di governo. Il gruppo di lavoro permanente su questi temi è composto, oltre che da Salvatore Vassallo (Direttore dell’Istituto), da Elisabetta De Giorgi, Moreno Mancosu, Marta Regalia, Filippo Tronconi e Marco Valbruzzi. Dario Tuorto e Andrea Pritoni svolgono ricerche sulla partecipazione elettorale. Paola Bordandini e Roberto Cartocci svolgono ricerche su cultura civica e rendimento istituzionale. Enrico Galli è responsabile per l’aggiornamento e la manutenzione delle basi dati.
  • Società – Fenomeni migratori e cambiamento demografico. Si tratta di un filone che si innesta su una robusta tradizione dell’Istituto, promotore del primo importante convegno sull’immigrazione in Italia alla fine degli anni Ottanta e a lungo editore della collana “Stranieri in Italia”. Attualmente il gruppo che segue questo tema è formato da Asher Colombo (Presidente dell’Istituto), Roberto Impicciatore, Rocco Molinari.