Gli avvenimenti del 2016

Gennaio

1          Movimento 5 stelle (M5s) a parte, il discorso di fine anno del presidente della Repubblica Sergio Mattarella riceve commenti positivi sia dagli esponenti del centro-destra, sia da quelli del centro-sinistra.

7          Roma: prima sentenza per «Mafia capitale». 2 anni e 2 mesi per corruzione all’ex assessore Daniele Ozzimo (Partito democratico, Pd).

11        La Camera approva in seconda lettura il ddl Boschi sulle riforme costituzionali (367 sì, 194 no, 5 astensioni).

13        La componente cattolica (30 senatori e 30 deputati) del Pd presenta un testo in cui chiede profonde modifiche al progetto Cirinnà sulle unioni civili: stralciare la step child adoption.

Silvio Berlusconi annuncia la linea sulle unioni civili: Forza Italia (FI) voterà no.

15        Il governo presenta un piano contro l’assenteismo dei dipendenti pubblici: sospensione in 48 ore.

16        Suscita polemiche l’annuncio dell’intenzione di Matteo Renzi di nominare l’imprenditore Marco Carrai consulente del governo nel campo della cyber security.

20        Il Senato approva le riforme costituzionali: 180 sì. Fanno discutere i sì dei 17 senatori di Ala (Alleanza liberal popolare-Autonomie), di 2 esponenti di FI e di 3 di Fare, gruppo vicino al sindaco di Verona Flavio Tosi.

21        Polemiche all’interno del Pd per l’assegnazione ad esponenti di Ala di tre vicepresidenze di commissione al Senato.

Il Consiglio dei ministri (Cdm) nomina Carlo Calenda rappresentante dell’Italia presso l’Unione europea (Ue).

23        Manifestazioni in 98 città italiane a favore delle unioni civili.

24        Libia: un comunicato di Palazzo Chigi dice che “l’Italia è pronta ad azioni militari: se sarà necessario, agiremo con i nostri alleati, su richiesta del governo di Tripoli e nel quadro delle risoluzioni Onu”.

25        Il rapporto annuale sulla sostenibilità delle finanze pubbliche della Commissione europea giudica il debito pubblico italiano fattore di “alto rischio”.

26        Al consiglio permanente della Conferenza episcopale italiana (Cei), Angelo Bagnasco si esprime sulla questione delle adozioni e delle unioni civili: i bambini “non sono mai un diritto” e “hanno bisogno di un microcosmo completo”.

Bad bank: il ministro dell’Economia Giancarlo Padoan, dopo un lungo incontro con il commissario Ue Margrethe Vestager annuncia che Italia e Unione europea hanno raggiunto un accordo per la gestione delle sofferenze bancarie.

27        Il Senato respinge le mozioni di sfiducia contro il governo presentate in dicembre (in seguito al decreto «salvabanche») da FI e Lega Nord, LN, (178 no contro 101 sì) e dal M5s (176 no contro 84 sì).

28        Rimpasto nel governo: Enrico Costa (Nuovo centro destra, Ncd) nuovo ministro degli Affari regionali e sette nuovi sottosegretari.

30        A Roma si svolge il raduno del «Family day»: respingere la legge «Cirinnà» in nome della “famiglia tradizionale”.

Il governatore della Banca d’Italia (BdI), Ignazio Visco, intervenendo a un convegno di banchieri, assicura che le banche italiane sono ben patrimonializzate e che il governo non aveva alternative al «salvataggio» dei quattro istituti in crisi. Auspica inoltre una revisione dei criteri europei del bail-in.

31        In relazione al «Family day», Renzi afferma: “non mi faccio strattonare da nessuna piazza”. E si dice sicuro che un eventuale accordo col M5s sulla stepchild adoption non avrebbe ripercussioni sul governo.

 

Febbraio

1          In seguito a una lettera di Jean-Claude Juncker che gli ricorda i vincoli sulla flessibilità nei conti pubblici chiesta all’Ue in relazione all’emergenza immigrazione, Renzi risponde che “abbiamo salvato migliaia di vite mentre l’Europa si girava dall’altra parte. Continueremo a farlo, perché prima del patto di stabilità c’è il patto di umanità”.

«Affittopoli» a Roma: il commissario Francesco Paolo Tronca svela casi di abitazioni in centro date in affitto per pochi euro.

2          Primo voto del Senato sulle unioni civili: respinte le pregiudiziali di costituzionalità.

Liguria: 23 rinviati a giudizio per le «spese pazze» in Regione.

3          Il Cairo: trovato morto Giulio Regeni, un ricercatore italiano scomparso dal 25 gennaio.

4          Dall’Egitto arrivano versioni diverse dell’omicidio di Regeni. Renzi e Mattarella chiedono al presidente egiziano Al Sisi di fare piena luce.

5          La Corte d’appello di Salerno assolve Vincenzo De Luca (“il fatto non sussiste”): il presidente della Campania non rischia più la sospensione stabilita dalla legge «Severino».

6          Il blog di Grillo annuncia che sulle unioni civili i parlamentari del M5s voteranno con “libertà di coscienza”.

7          Primarie del centro-sinistra a Milano: vince Giuseppe Sala (42,3%).

8          Mattarella è ricevuto dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

10        Unioni civili: respinto con voto palese l’emendamento che avrebbe fermato l’iter.

11        Il presidente della Cei Bagnasco interviene nella discussione sulle unioni civili: “la libertà di coscienza su temi fondamentali per la vita […] sia promossa con una votazione a scrutinio segreto”.

12        Renzi replica a Bagnasco: “a decidere sul voto segreto sarà il presidente del Senato, non la Cei”.

Con una nota congiunta i leader del centro-destra Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini chiedono a Guido Bertolaso la disponibilità a candidarsi a sindaco di Roma.

16        Unioni civili: il M5s annuncia di non votare il «supercanguro» (l’emendamento permissivo di Andrea Marcucci, Pd, finalizzato a impedire la votazione di numerosi altri emendamenti). Per Renzi è un “grave voltafaccia”.

Fabio Rizzi, presidente della Commissione regionale sanità della Lombardia, è arrestato, assieme ad altre 20 persone per tangenti sugli appalti.

17        Scelti i nuovi direttori della Rai: Andra Fabiano a Rai1, Ilaria Dallatana a Rai2, Daria Bignardi a Rai3.

18        Sull’aereo di ritorno dal Messico, il Papa risponde ai giornalisti sulle unioni civili: “L’ho detto ai vescovi: col governo italiano arrangiatevi voi. Il Papa non può mettersi in politica”.

Prima selezione online per i candidati al consiglio comunale di Roma del M5s.

21        Assemblea nazionale Pd: Renzi si dice pronto a porre la fiducia sulle unioni civili.

22        Unioni civili: il governo annuncia la decisione di stralciare le adozioni e porre la fiducia su un maxiemendamento.

23        WikiLeaks: «la Repubblica» pubblica le intercettazioni compiute sul governo italiano tra il 2008 e il 2011 dalla Nsa (National Security Agency), agenzia di intelligence statunitense.

Secondo turno delle «comunarie» romane del M5s: Virginia Raggi candidata sindaco.

25        Il Senato approva le unioni civili: 173 sì, 71 no, 77 astenuti. Disagio della minoranza Pd per il Sì alla fiducia dei «verdiniani» di Ala.

26        Dopo settimane di scontri a distanza, l’incontro a Roma tra Renzi e Juncker si risolve in modo positivo: sulla flessibilità “le posizioni non sono distanti”.

28        Gazebo della LN a Roma per indicare il candidato sindaco preferito: il più votato è Alfio Marchini.

 

Marzo

1          I dati Istat mostrano che, dopo tre anni di cali, nel 2015 il Pil è aumentato dell’0,8% rispetto al 2014.

3          In uno scontro a fuoco in Libia sono uccisi due italiani rapiti il 20 luglio 2015.

Il Cdm vara un nuovo codice degli appalti.

4          Rilasciati gli altri due ostaggi italiani rapiti in Libia in luglio.

5          Con una convention dei suoi sostenitori Marchini lancia la sua candidatura a sindaco di Roma.

Con 9.304 sì e 1.933 no, i soci della Banca Popolare di Vicenza, decima banca italiana, approvano la trasformazione in Spa.

6          Primarie del Pd. A Roma vince Roberto Giachetti, a Napoli Valeria Valente. La bassa affluenza a Roma (45.000 votanti) suscita discussioni.

7          Sul sito Fanpage compare un video girato a Napoli che mostra presunte compravendite di voti ai seggi delle primarie.

8          Antonio Bassolino, sconfitto alle primarie Pd di Napoli, annuncia di aver presentato un ricorso per irregolarità.

9          Pd: bocciato il ricorso di Bassolino per irregolarità nelle primarie.

13 arresti a Roma: corruzione nella Commissione tributaria provinciale.

11        19 arresti tra funzionari Anas e costruttori per corruzione negli appalti.

12        A Roma iniziativa del centro-destra promossa da Berlusconi (ma la LN non partecipa): voto nei gazebo per ratificare la scelta di Bertolaso come candidato sindaco.

13        Convention della minoranza Pd a Perugia: suscita polemica l’assenza di esponenti della maggioranza del partito.

M5s: Patrizia Bedori, scelta dai militanti nel novembre 2015, rinuncia alla candidatura a sindaco di Milano (“non ci sono portata”).

15        Napoli: il M5s sceglie online il proprio candidato sindaco (Matteo Brambilla).

16        Col sostegno di Salvini (LN), Meloni (Fratelli d’Italia, FdI) annuncia la propria candidatura a sindaco di Roma.

17        Firenze: Denis Verdini (Ala) condannato in primo grado a 2 anni per corruzione.

19        Sotto inchiesta il consiglio di amministrazione di Banca Etruria. Tra gli indagati c’è anche Pier Luigi Boschi, padre del ministro delle Riforme.

25        Il procuratore Giuseppe Pignatone, che segue le indagini sulla morte di Regeni, giudica “non idonei” gli elementi comunicati dalla procura egiziana, secondo cui il ricercatore era stato ucciso da una banda di balordi, a loro volta uccisi in un successivo conflitto a fuoco con la polizia.

31        Il ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi si dimette in seguito alla pubblicazione di un’intercettazione telefonica ordinata dalla procura di Potenza in cui informava il fidanzato circa un emendamento riguardante appalti che interessavano le sue attività economiche.

Confindustria: il Consiglio generale designa Vincenzo Boccia come presidente.

 

Aprile

1          In visita negli Stati Uniti, Renzi dichiara chiuso il caso-Guidi: “qualcosa è cambiato in Italia, se prima per una telefonata inopportuna non ci si dimetteva, ora ci si dimette”.

4          Direzione Pd: Renzi attacca i magistrati di Potenza le cui indagini “non [vanno] mai a sentenza”. Il segretario riceve le critiche della minoranza interna (Gianni Cuperlo: “non hai la statura del leader”).

Il ministro Maria Elena Boschi, ascoltata come persona informata sui fatti dai pm di Potenza, dice di non aver subito pressioni sul caso «Tempa rossa».

5          Il M5s deposita mozione di sfiducia al governo.

7          L’ex ministro Guidi interrogata dai pm di Potenza: “sono parte offesa”.

Audizione dei vertici Rai in commissione Antimafia in seguito alla contestata intervista di Bruno Vespa al figlio di Totò Riina.

Renzi annuncia piano per coprire il 100% del territorio con la banda larga entro il 2020.

8          Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni richiama l’ambasciatore in Egitto in seguito allo stallo delle indagini sulla morte di Regeni.

9          L’Associazione nazionale magistrati (Anm) sceglie Piercamillo Davigo come nuovo presidente.

10        Intervenendo a «Vinitaly» (Verona) Mattarella afferma che “il destino dell’Italia è legato al superamento delle frontiere e non al loro ripristino”. Salvini su Facebook lo definisce “complice e venduto”.

11        Renzi interviene alla Camera, alla vigilia dell’approvazione delle riforme costituzionali: “se perdo lascio”. Le opposizioni escono dall’aula prima dell’intervento.

12        Approvazione definitiva del ddl Boschi di riforma costituzionale. Alla Camera 361 sì, 7 no e 2 astensioni.

Muore il co-fondatore del M5s Gianroberto Casaleggio.

13        Decreto sul «part time agevolato» per 400.000 lavoratori del settore privato a meno di tre anni dalla pensione e con 20 anni di contributi.

15        Documento del governo inviato ai presidenti della Commissione e del Consiglio Ue afferma la necessità di varare strumenti di debito comuni, come «Eurobond», per affrontare la crisi dei migranti.

17        Il referendum sulla durata delle trivellazioni in mare non raggiunge il quorum (partecipazione al 31,2%).

18        Tragedia in mare: 400 migranti dispersi nel canale di Sicilia.

19        Il Senato boccia le mozioni di sfiducia nate in seguito al caso «Tempa rossa»: 183 no (contro 96 sì) per quella del M5s, 190 no (contro 93 sì) per quella del centro-destra.

24        A Napoli Renzi firma il Patto per la Campania, primo di una serie di interventi sul Mezzogiorno.

26        Napoli: indagato (concorso esterno in associazione camorristica) Stefano Graziano, presidente del Pd in Campania.

27        L’Austria presenta nei dettagli la barriera «anti-profughi» che sta per essere installata al confine del Brennero. Proteste dell’Italia: per Renzi “l’ipotesi di chiudere il Brennero è sfacciatamente contro le regole europee”.

28        Roma: Bertolaso ritira la sua candidatura e Berlusconi sceglie di appoggiare Marchini.

Sei ordini di arresto in Lombardia per presunti appartenenti all’Isis.

29        Il governo nomina i nuovi vertici della sicurezza e delle forze dell’ordine: Franco Gabrielli alla Polizia, Alessandro Pansa e Mario Parente ai Servizi segreti, Giorgio Toschi alla Guardia di Finanza.

Firmato il decreto sui rimborsi ai risparmiatori coinvolti nel «salvabanche»: restituzione automatica per chi ha redditi fino a 35 mila euro.

30        Prosegue il tour al Sud di Renzi: all’inaugurazione del museo dei Bronzi di Riace di Reggio Calabria promette un piano di rilancio in due anni per il Mezzogiorno.

 

Maggio

2          A Firenze Renzi lancia la campagna per il «sì» al referendum costituzionale: “diecimila comitati per il sì”.

Il Tribunale arbitrale dell’Aia decide che, in attesa della decisione sulla sede del processo, Salvatore Girone, uno dei due marò arrestati in India, può tornare in Italia.

«No» della Borsa alla quotazione della Popolare di Vicenza.

3          Arrestato (turbativa d’asta) il sindaco di Lodi Simone Uggetti (Pd).

5          Condanna in primo grado a 3 anni per evasione fiscale a Renato Soru (Pd), europarlamentare ed ex presidente della regione Sardegna.

7          Avviso di garanzia per il sindaco di Livorno Filippo Nogarin (M5s) in relazione alla gestione della società di raccolta dei rifiuti. Beppe Grillo lo difende: il Pd accusa il M5s di «doppia morale».

8          Renzi annuncia che il nuovo ministro allo Sviluppo economico è Calenda, da poco nominato dallo stesso Renzi rappresentante permanente dell’Italia presso la Ue.

Roma: per errori nella raccolta delle firme sono escluse dalle elezioni le liste che appoggiano il candidato della sinistra Stefano Fassina.

Primo turno delle comunali a Bolzano: al ballottaggio Renzo Caramaschi (centro-sinistra) e Mario Tagnin (centro-destra).

10        Unioni civili: il governo pone la fiducia alla Camera. Proteste delle opposizioni.

Giuramento del neo-ministro Calenda. Il suo posto di rappresentante dell’Italia presso la Ue è assunto da Maurizio Massari.

11        La Camera approva in via definitiva la legge sulle unioni civili (372 sì, 51 no, 99 astenuti). Salvini invita i sindaci della LN a “disubbidire” alla legge.

12        Polemiche nel M5s in seguito alla notizia di un avviso di garanzia (abuso d’ufficio) al sindaco di Parma Federico Pizzarotti.

13        Il M5s sospende Pizzarotti per “scarsa trasparenza”.

16        Il Consiglio di Stato riammette le liste in sostegno a Fassina alle comunali di Roma.

17        L’Italia ottiene dall’Ue margini di flessibilità sui conti pubblici (fino all’0,85% del Pil). In cambio, viene richiesto “impegno sui conti”.

19        Muore Marco Pannella, leader storico del Partito radicale.

21        Suscita polemiche l’incontro in cui Verdini (Ala) annuncia il proprio appoggio a Valente, candidata Pd a Napoli.

22        Ballottaggio a Bolzano: vince Caramaschi (centro-sinistra).

25        Naufragio di un barcone tra la Libia e l’Italia: 5 morti, quasi 600 salvati.

27        Nuova strage di migranti nel canale di Sicilia. La marina militare recupera 45 cadaveri.

28        Arriva in Italia Girone, uno dei due marò arrestati in India.

29        Dopo l’elevato afflusso degli ultimi giorni, una circolare urgente del Viminale prevede la distribuzione di 70 migranti per ogni provincia.

31        Considerazioni finali del governatore della BdI Visco: “fare di più per la crescita”, “più investimenti e meno tasse sul lavoro”.

Relazione della Commissione antimafia: nei comuni monitorati ci sono 14 «impresentabili» nelle liste (soprattutto «civiche») delle prossime elezioni amministrative.

Il Pd annuncia un esposto all’AgCom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni): «Ballarò» [Rai 3] ci esclude”.

 

Giugno

3          Si chiude la campagna elettorale delle amministrative. Renzi minimizza il significato delle elezioni: “sono importanti per i sindaci non per il governo. Per il governo conta il referendum”. Spicca la chiusura con comizi separati dei leader del centro-destra.

5          Primo turno delle amministrative. A Roma è in testa Raggi (M5s), a Milano, a Torino e a Bologna i candidati del centro-sinistra (Sala, Piero Fassino, Virginio Merola), a Napoli Luigi De Magistris. Aumento dell’astensione.

6          Renzi annuncia il commissariamento del partito a Napoli: “entro col lanciafiamme nel Pd del Sud”.

7          Ricovero ospedaliero per Berlusconi: scompenso cardiaco.

8          Indagine per voto di scambio su due candidate consigliere Pd al comune di Napoli.

11        In un colloquio con Eugenio Scalfari a «la Repubblica delle idee», Renzi si dice favorevole a una legge che consenta un massimo di due mandati al presidente del Consiglio.

13        Critiche del ministro dello Sviluppo economico Calenda all’operato del presidente della Consob (Commissione nazionale per le società e la Borsa) Giuseppe Vegas, accusato di “errori gravi” nella vigilanza sulla vendita ai risparmiatori di obbligazioni ad alto rischio.

14        Berlusconi operato al cuore: sostituita la valvola aortica.

Angelino Alfano blocca gli attacchi a Vegas: “stimato e competente”.

15        Il Cdm approva il decreto per punire rapidamente i «furbetti del cartellino», i dipendenti pubblici che timbrano il cartellino senza lavorare.

17        Al vertice italo-russo a San Pietroburgo Renzi sostiene che è necessario che “Unione europea e Federazione russa tornino ad essere buoni vicini”.

19        Ballottaggi delle comunali: il M5s vince a Roma (Raggi) e a Torino (Chiara Appendino). Il centro-sinistra mantiene Milano (Sala) e Bologna (Merola). De Magistris (lista civica) si conferma a Napoli.

20        Renzi ammette che le elezioni comunali sono una “vittoria del M5s: non è un voto di protesta, ma di cambiamento”.

24        In seguito alla Brexit la Borsa di Milano perde il 12,4%, risultato peggiore degli ultimi 30 anni.

27        Vertice tra Renzi, Angela Merkel e François Hollande: “siamo tre dei Paesi fondatori e i tre Paesi più grandi dell’Ue: dobbiamo condurre i 27 verso una direzione”.

30        Nominato il nuovo Ceo di Unicredit, Jean-Pierre Mustier.

 

Luglio

1          Attacco dell’Isis in Bangladesh: uccisi nove italiani.

Rapporto del centro studi di Confindustria lancia l’allarme: in caso di vittoria del «No» al referendum sulle riforme istituzionali c’è il rischio di prolungata recessione.

4          Il gip di Roma dispone 24 arresti: rete di politici, funzionari e imprenditori è accusata di spartirsi appalti nei ministeri.

5          Alfano definisce “scarti di inchieste usati a fini politici” le notizie sull’indagine romana fra le quali è comparso il nome del fratello Alessandro per l’assunzione alle Poste. Sulla vicenda, le opposizioni, in particolare il M5s, attaccano il ministro.

9          Renzi apre a possibili modifiche dell’Italicum (“è nella disponibilità del Parlamento”), ma il M5s si oppone (Di Maio: “vogliono cambiare la legge per salvarsi le poltrone”).

12        Scontro fra due treni in Puglia: 23 morti.

Renzi annuncia: “entro l’anno bye bye Equitalia: cambierà il modo di concepire il rapporto tra fisco e cittadini”.

13        Muore il boss della mafia Bernardo Provenzano

14        Alla presentazione in Senato della relazione del garante anticorruzione Raffaele Cantone dice che l’incidente dei treni è dovuto alla “difficoltà di fare le infrastrutture […] una delle ragioni è la corruzione”.

Il comitato «Basta un sì» deposita 600mila firme per il referendum sulla riforma costituzionale. Il comitato per il no raggiunge 316mila.

Spaccatura in Scelta civica (Sc): il segretario Enrico Zanetti e altri tre deputati si uniscono al gruppo di Ala alla Camera.

16        Ordinanza del giudice di Napoli reintegra nel M5s 20 attivisti che erano stati espulsi.

18        Ivrea: al processo per l’amianto all’Olivetti condanna in primo grado di 5 anni e 2 mesi per Carlo De Benedetti e di 1 anno e 11 mesi per Corrado Passera.

19        La minoranza del Pd presenta alla Camera proposta di sistema elettorale basata sui collegi uninominali: premio di maggioranza massimo di 90 seggi.

Renato Schifani si dimette da capogruppo di Ncd-Area popolare al Senato.

20        Il Senato nega l’uso delle intercettazioni su Berlusconi nel processo «Ruby-ter»: accuse reciproche sul voto tra Pd e M5s.

In un’intervista a «Il Foglio» l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano auspica una “larga convergenza” in Parlamento per modificare l’Italicum.

21        Via libera del Consiglio di Stato al decreto attuativo della legge «Cirinnà» sulle unioni civili.

A Genova incontro tra il direttorio del M5s e Grillo: si discute di una nuova struttura organizzativa.

26        Dopo un incontro fra Berlusconi e Stefano Parisi ad Arcore, una nota del partito annuncia che Berlusconi “ha incaricato il dott. Stefano Parisi di effettuare una analisi approfondita della situazione politica e organizzativa di FI” ed “elaborare un progetto per il rilancio e il rinnovamento della presenza dei moderati italiani nella politica”.

27        Roma: incontro tra Renzi e Theresa May, neo premier del Regno Unito: la Brexit “non toglie niente alla necessità di mantenere i legami tra l’Italia e la Gran Bretagna”.

29        Risultati dello «stress test» della European banking authority (Eba): Intesa San Paolo è tra le banche migliori in Europa. Promesse anche Unicredit, Ubi e Banca popolare. Monte dei paschi di Siena (Mps) è invece tra le peggiori.

Via libera della Bce (Banca centrale europea) al piano di salvataggio di Mps preparato dall’ad Fabrizio Viola con Lazard, JP Morgan e Mediobanca.

 

Agosto

2          Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan attacca l’Italia per aver avviato un’indagine sul figlio Bilal (“i giudici italiani si occupino della mafia”). Replica di Renzi: “i giudici rispondono alla legge, non al presidente turco”.

Cambi ai vertici al Tg2 (Ida Colucci al posto di Marcello Masi) e al Tg3 (Luca Mazzà al posto di Bianca Berlinguer).

3          Rispondendo al question time alla Camera, la ministra della Difesa Roberta Pinotti conferma la volontà di offrire sostegno logistico ai raid americani in Libia: “il governo è pronto a valutare positivamente un’eventuale richiesta di uso delle basi e dello spazio aereo”.

4          Il Senato concede l’autorizzazione all’arresto – chiesto dalla procura di Reggio Calabria per associazione mafiosa – di Antonio Caridi (Gal, Grandi autonomie e libertà).

I senatori Miguel Gotor e Federico Fornaro (Pd) si dimettono dalla Commissione di vigilanza Rai perché giudicano le scelte sulla Rai basate su “logiche di occupazione governativa del servizio pubblico”.

Dieci parlamentari Pd firmano un documento per il No al referendum.

Schifani, dopo aver lasciato l’Ncd, annuncia il ritorno in FI.

5          Firmato l’accordo preliminare: Berlusconi vende il Milan a una cordata cinese.

7          Ventimiglia: scontri tra polizia e i manifestanti «no borders» che difendono i profughi accampati con l’intenzione di passare in Francia.

8          La Corte di cassazione dà il via libera al referendum costituzionale: firme valide e sufficienti.

10        A Roma Consiglio comunale straordinario sull’emergenza rifiuti: la sindaca Raggi parla di “rischio sanitario” e dà la colpa al “centro-sinistra che negli ultimi 40 anni ha gestito i rifiuti”.

Il Cdm approva un decreto per ridurre il numero della società partecipate pubbliche.

12        I dati dell’Istat secondo cui “nel secondo trimestre del 2016 il Pil è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente” suscita critiche delle opposizioni al governo.

22        Vertice fra Renzi, Hollande e Merkel a Ventotene: “l’Europa non finisce con la Brexit”. Tra i temi discussi, la sicurezza, la crescita, i giovani.

23        Al vertice trilaterale di Ventotene si discute di affidare all’Europa, e non ai singoli Stati, il rimpatrio dei migranti.

24        Terremoto del 6° grado della scala Richter nel Centro Italia. Numerosi morti.

25        Il Cdm delibera lo stato d’emergenza per i territori colpiti dal terremoto e stanzia i primi 50 milioni di euro agli interventi coordinati dalla Protezione civile. Approva inoltre quattro decreti attuativi della riforma della Pubblica amministrazione: dirigenti pubblici licenziabili.

27        Funerali di Stato. Mattarella si reca sui luoghi del terremoto. Il governo annuncia l’intenzione di affidare il ruolo di commissario alla ricostruzione a Vasco Errani, ex presidente della regione Emilia-Romagna.

31        Incontro Renzi-Merkel. La cancelliera tedesca promette flessibilità per gli aiuti ai terremotati.

 

Settembre

1          Dimissioni al comune di Roma: lasciano l’assessore al bilancio Marcello Minenna, il capo di gabinetto Carla Romana Raineri e i vertici delle società Ama e Atac.

4          Trapela la notizia che l’assessore all’ambiente del comune di Roma Paola Muraro sarebbe indagata da aprile per reati ambientali.

6          Riunione del direttorio M5s sul caso del comune di Roma: richiesta al sindaco Raggi di rimuovere Muraro e i «fedelissimi» Raffaele Marra e Salvatore Romeo.

7          Roma: Raffaele De Dominicis nominato assessore al bilancio.

8          Roma: cade perché indagato per abuso d’ufficio il neo-assessore al bilancio De Dominicis.

9          Renzi, in visita in Grecia, critica la Germania: “ha un surplus di 80-90 miliardi di euro e non li investe come vorrebbero le regole europee”.

10        Apertura di Renzi a modifiche dell’Italicum: “discutiamone, ma facciamo una legge migliore di questa”.

12        Vertice governo-sindacati sull’anticipo pensionistico (Ape) che a partire dal 2017 dovrebbe consentire ai nati tra il 1951 e il 1953 di lasciare il lavoro prima del dovuto in cambio di un taglio dell’assegno.

15        Alla Festa dell’Unità di Bologna «duello» sulle riforme costituzionali tra il presidente dell’Anpi Carlo Smuraglia (favorevole al No) e Renzi.

16        Muore l’ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Al vertice di Bratislava della Ue Renzi prende le distanze dall’accordo tra Germania e Francia: “non sono soddisfatto delle conclusioni sulla crescita e l’immigrazione”.

19        Due italiani rapiti in Libia.

La Corte costituzionale rinvia a «nuovo ruolo» (quindi a dopo il referendum) la decisione sulla legittimità costituzionale dell’Italicum.

21        In una conferenza stampa Raggi annuncia il No di Roma alla candidatura alle Olimpiadi. Giovanni Malagò, presidente del Coni: “danno erariale”.

La Camera approva la mozione della maggioranza che impegna a valutare “eventuali proposte” per modificare l’Italicum, ma il Pd si spacca (la sinistra interna bolla la mozione come “aria fritta” e non vota).

24        A Palermo inizia «Italia a 5 stelle», la kermesse del M5s. Grillo annuncia: “sono tornato per vincere le elezioni”. Debutto pubblico di Davide Casaleggio, figlio del co-fondatore del Movimento, che ne ha ereditato il ruolo.

25        Referendum nel Canton Ticino: sì alla limitazione della presenza di lavoratori stranieri. Per il ministro Gentiloni nel caso in cui non sia garantita la libera circolazione diventano a rischio i rapporti tra Svizzera e Ue.

27        Il Cdm approva la nota di aggiornamento dal Def (Documento di economia e finanza): obiettivo di deficit per il 2017 al 2%, con riserva di portarlo, previa approvazione di Bruxelles, al 2,4%.

Renzi rilancia il progetto del Ponte sullo Stretto di Messina: “può creare 100 mila posti di lavoro”.

28        Pensioni: accordo governo-sindacati su misure da riversare nella legge di bilancio.

30        Roma: Raggi nomina gli assessori al bilancio (Andrea Manzillo) e alle partecipate (Massimo Colomban).

 

Ottobre

1          In una lectio magistralis alla scuola di formazione politica del Pd, Napolitano critica la campagna referendaria dei sostenitori della riforma: “commessi molti errori che hanno facilitato la campagna del No”.

3          Pizzarotti lascia il M5s, “consumato da arrivisti ignoranti”: “c’è un clima di paura”.

Audizioni in Parlamento sulla nota di aggiornamento del Def. Per Giuseppe Pisauro, presidente dell’Ufficio parlamentare di bilancio, vi sono “stime significativamente fuori linea per eccesso di ottimismo”. Per Luigi Federico Signorini, vicedirettore della BdI, “nello scenario programmatico per il 2017 la dinamica del prodotto è significativamente maggiore del quadro tendenziale”.

4          Nell’audizione in Parlamento Padoan difende il Def: “gli obiettivi sono realizzabili”.

6          Il Commissario agli affari economici Ue Pierre Moscovici apre alla concessione di flessibilità all’Italia: bisogna aiutare i Paesi che fanno riforme strutturali e investimenti.

7          L’ex sindaco di Roma Ignazio Marino è assolto (“il fatto non sussiste”) dalle accuse di peculato e falso per il «caso scontrini».

Analoga assoluzione per Roberto Cota, ex presidente della Regione Piemonte, coinvolto nel caso di «Rimborsopoli».

8          Bersani annuncia il voto No al referendum.

9          Intervista a «L’Arena» (Rai uno), Renzi critica la minoranza che vota No al referendum: “hanno votato Sì alla riforma tre volte in Parlamento”.

12        Il Parlamento approva la nota di aggiornamento al Def: il governo è autorizzato a innalzare per il 2017 il deficit fino al 2,4% del Pil.

14        Polemiche per la decisione del governo di schierare soldati italiani sul Baltico, al confine con la Russia. Particolarmente critico Grillo (“azione sconsiderata, espone gli italiani a un pericolo mortale ed è stata intrapresa senza consultare i cittadini”).

15        Il Cdm vara la legge di bilancio (27 miliardi): 7 per le pensioni, taglio dell’Ires.

Inviando un messaggio a una «festa azzurra» in provincia di Bari, Berlusconi, dopo un lungo silenzio, interviene apertamente a favore del No al referendum (la riforma è “pericolosa perché riduce gli spazi di democrazia”).

18        Cena di stato alla Casa Bianca per Renzi. Obama si pronuncia a sostegno delle riforme (“con il referendum ci sarà una spinta per l’economia”) e dice che Renzi “deve restare in politica comunque vada il referendum”.

20        Il Tar del Lazio boccia il ricorso del Comitato liberale per il No che chiedeva di annullare il referendum perché giudicava fuorviante il quesito sulla scheda.

21        Consiglio europeo: Renzi blocca le sanzioni alla Russia in relazione alla crisi della Siria.

Assoluzione per Raffaella Paita, candidata del centro-sinistra alle regionali 2015 in Liguria, raggiunta da un avviso di garanzia durante la campagna elettorale.

22        Mattarella firma il decreto fiscale collegato alla legge di bilancio: dall’1° luglio 2017 chiusura di Equitalia (sostituita dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione) e «rottamazione» delle cartelle esattoriali.

25        Dure critiche (“gentaglia ignobile”) del M5s alle altre forze dopo il rinvio in Commissione della loro proposta di legge sui tagli degli stipendi dei parlamentari.

Lettera della Commissione europea chiede chiarimenti sui costi straordinari per il terremoto e per i migranti e informazioni per verificare se l’Italia rispetta gli impegni.

26        Terremoto con epicentro nelle Marche (magnitudo 5,9 della scala Richter).

35 arresti per gli appalti sulle «Grandi opere».

Si chiude la votazione online per approvare le modifiche allo Statuto del M5s annunciate sul blog da Grillo: vincono i Sì.

29        A Roma manifestazione per il Sì al referendum organizzata dal Pd. Suscita sorpresa la partecipazione non annunciata di Cuperlo. Renzi attacca: “Bersani e soci, che preferirebbero consegnare l’Italia ai grillini pur di farmi fuori”.

Il governo israeliano si scusa con l’Italia dopo le parole di un vice ministro che aveva definito il terremoto in Italia come una “punizione divina” per l’astensione nel voto Unesco sui luoghi santi di Gerusalemme.

30        Nuove forti scosse di terremoto nell’Italia centrale. Crolla la basilica di Norcia, 40mila sfollati. Renzi chiede l’aiuto dell’Europa e fa appello all’unità con le altre forze politiche.

 

Novembre

3          Stop alla terza linea sotterranea di Roma: la giunta liquida la società dei progetti della nuova metropolitana (“troppi soldi sprecati”).

6          A Firenze si conclude la «Leopolda», il raduno dei «Renziani». Renzi: “no a un governicchio tecnico”. Polemiche per i “fuori!” gridati da alcuni presenti verso la minoranza interna.

8          Vari esponenti M5s sono iscritti nel registro degli indagati per aver presentato firme false per la presentazione della lista alle elezioni comunali di Palermo del 2012.

10        Il Tribunale di Milano respinge il ricorso di Valerio Onida contro l’eterogeneità del quesito referendario.

11        Le opposizioni contestano la lettera inviata da Renzi e dal comitato «Basta un Sì» agli italiani residenti all’estero.

In un’intervista a «Euronews», Grillo annuncia: “il direttorio non c’è più”.

12        A Firenze manifestazione per il No organizzata dalla LN. Partecipano esponenti di FI (Giovanni Toti, Daniela Santanché) ma Parisi prende le distanze (“noi non siamo quella roba lì che c’è a Firenze”).

A Padova la giunta comunale del leghista Massimo Bitonci cade per le dimissioni di 17 consiglieri (tra cui due di FI).

14        Dopo alcuni fatti violenti, il sindaco di Milano Sala chiede che il governo invii più soldati per la sicurezza della città.

16        Richiamo della Commissione europea: “il progetto di bilancio per il 2017 dell’Italia è a rischio di non conformità con i vincoli del Patto di stabilità”.

La Camera approva con la fiducia la conversione in legge del decreto fiscale collegato alla legge di bilancio.

17        Astensione dell’Italia nell’accordo tra Consiglio, Commissione e Parlamento europei sul Bilancio 2017 dell’Unione.

Condanna di primo grado a 9 anni di reclusione (concorso esterno in associazione mafiosa) per l’ex parlamentare Nicola Cosentino.

19        A Milano, Alfano annuncia l’arrivo di 160 militari per rafforzare i controlli nelle periferie.

22        Il direttore generale dell’Inps Massimo Cioffi si dimette per il “ricorrente contrasto col presidente” Tito Boeri.

23        Anche a Bologna indagati esponenti M5s per firme false nella presentazione delle liste elettorali alle recenti elezioni comunali.

24        L’Assemblea dei soci Mps approva la ricapitalizzazione da 5 miliardi.

25        La Corte costituzionale boccia alcune norme della riforma Madia della Pubblica amministrazione.

28        Giornata negativa per la Borsa di Milano. Lo spread in rialzo tocca 190.

In relazione all’alluvione del 2011, condannata in primo grado a cinque anni per omicidio colposo l’ex sindaco di Genova Marta Vincenzi.

30        Prodi dichiara di votare Sì al referendum (pur criticando la poca “chiarezza” e la “scarsa profondità” della riforma).

Intesa governo-sindacati per il rinnovo del contratto dei dipendenti pubblici fermo da 7 anni: 85 euro di aumento medio.

 

Dicembre

2          Il Consiglio di Stato sospende alcune norme della riforma delle banche popolari e solleva dubbi di costituzionalità su alcuni aspetti di questa riforma.

4          Elevata affluenza (65,5%) e netta affermazione del No (59,1%) al referendum costituzionale. Renzi ammette la sconfitta e annuncia le proprie dimissioni.

5          Al Cdm Renzi ribadisce l’intenzione di dimettersi, ma durante il colloquio al Quirinale, il presidente Mattarella ricorda gli “impegni e scadenze di cui le istituzioni dovranno in ogni caso assicurare il rispetto”.

6          Renzi propone un “governo di responsabilità nazionale” che includa tutte le forze politiche come unica alternativa al voto immediato

7          Sì definitivo (con fiducia) del Senato alla Legge di bilancio.

Renzi rassegna le dimissioni da presidente del Consiglio.

8          Mattarella avvia, coi presidenti delle camere e col presidente emerito Napolitano, i colloqui al Quirinale per la formazione del nuovo governo.

9          Proseguono le consultazioni al Quirinale: ascoltate 17 delegazioni «minori».

10        Si concludono le consultazioni al Quirinale. Il Pd chiede un governo di responsabilità nazionale, il M5s insiste per elezioni in tempi rapidi. FI si dice indisponibile “a partecipare a governi di larghe intese: tocca al Pd esprimere un nuovo governo”.

11        Mattarella affida l’incarico di formare il governo a Gentiloni, ministro degli Esteri nel governo Renzi

12        Gentiloni presenta la lista dei ministri (Pd, Ncd, Udc e 2 «tecnici»). Molte le conferme dall’esecutivo Renzi. Boschi sottosegretario alla Presidenza del consiglio. Alfano passa dall’Interno agli Esteri.

13        Il governo ottiene la fiducia alla Camera (368 sì, 105 no). LN e M5s disertano il voto, come Ala, delusa per l’esclusione dall’esecutivo.

Ondata di acquisti sui titoli Mediaset in Borsa (sale del 31,8%) dopo le notizie sui tentativi di scalata da parte della francese Vivendi.

Roma: si dimette l’assessore Muraro, raggiunta da un avviso di garanzia per presunti reati ambientali.

14        Anche il Senato vota la fiducia (169 sì, 99 no).

Il presidente della Campania De Luca è iscritto nel registro degli indagati per induzione al voto di scambio.

Il ministro dello Sviluppo economico Calenda definisce “scalata ostile inappropriata” l’azione di Vivendi su Mediaset e assicura: “il governo monitorerà con attenzione”.

15        Dopo essere stato iscritto nel registro degli indagati nell’inchiesta sugli appalti di Expo, Sala si «autosospende» da sindaco di Milano.

Con una nota ufficiale, l’AgCom interviene su Vivendi: se prende Mediaset deve lasciare Telecom.

Il Cda di Mps vara una ricapitalizzazione da 5 miliardi.

16        Roma: arrestato Marra, dirigente comunale e «braccio destro» della sindaca Raggi.

17        Grillo rinnova la fiducia a Raggi (“da oggi si cambia marcia”) imponendo però l’allontanamento di due suoi «fedelissimi» (il vicesindaco Daniele Frongia e il capo della segreteria Romeo).

18        Assemblea nazionale del Pd: Renzi propone il ritorno al «Mattarellum» e voto ad aprile.

19        Il Cdm vara una misura per consentire l’intervento pubblico a favore di Mps e di altre banche che potrebbero richiedere di essere ricapitalizzate.

20        Alla cerimonia degli auguri, Mattarella afferma la necessità di “dotare il Parlamento di leggi elettorali che siano omogenee e non inconciliabili fra di esse”.

Bersani dichiara che a un eventuale referendum sul Jobs act (su cui dovrà pronunciarsi a breve la Corte costituzionale) voterebbe contro.

Roma: i revisori bocciano il bilancio comunale (“previsioni inadeguate”).

Su Facebook Sala scrive: “torno a fare il sindaco, certo della mia innocenza”.

22        L’ex presidente della regione Lombardia Roberto Formigoni è condannato in primo grado a 6 anni per concorso in corruzione.

Il Cda di Mps prende atto del fallimento dell’aumento di capitale e in una nota dichiara che “non si sono concretizzate manifestazioni di interesse di fondi disponibili a effettuare un investimento rilevante”.

23        Sesto San Giovanni (Mi): durante un controllo di polizia viene ucciso Anis Amri, il tunisino autore della strage del mercatino di Berlino del 19 dicembre.

26        Lettera dell’Autorità di vigilanza della Bce ai vertici di Mps chiede un aumento di capitale di 8,8 miliardi a carico dello Stato e degli obbligazionisti.

29        Giuramento dei viceministri e sottosegretari, perlopiù confermati dal precedente governo (non entra Zanetti, Sc).

Il Cdm vara il decreto «milleproroghe».

31        Discorso di fine anno del presidente della Repubblica: no all’“odio come strumento di lotta politica”.