Elezioni europee 2019 – Regno Unito: Un terremoto politico che non risolve la saga della Brexit

Ogni elezione europea fa storia a sé, con trionfi e cadute che spesso si consumano (o recuperano) in pochi anni: il che oltre Manica significa spesso “montagne russe”, in cui risultati estremi faticano poi a riprodursi nelle successive elezioni politiche. Ma per il Regno Unito queste elezioni sono del tutto particolari, per diversi motivi. Innanzitutto, perché non si sarebbero dovute tenere, se Theresa May – dimessasi il giorno dopo il voto europeo – fosse riuscita a portare il Paese fuori dall’UE entro la scadenza prevista del 29 marzo. Inoltre, perché non si sa quanto a lungo i deputati britannici eletti potranno sedere al Parlamento europeo, visto che questo dipenderà – terzo ma fondamentale punto – dalla capacità del nuovo governo di rispettare la scadenza per l’uscita dall’UE, ora prevista per il 31 ottobre.

Leggi qui l’articolo completo.