Elezioni europee 2019: il voto per il Movimento 5 stelle

Cronaca di un crollo annunciato
Cresce la “meridionalizzazione” del suo elettorato

L’Istituto Cattaneo ha effettuato un’analisi del voto al Movimento 5 stelle (M5s) alle elezioni per il Parlamento europeo del 26 maggio, prendendo in considerazione la distribuzione geografica del voto e i flussi di voto che hanno riguardato questo partito.

In relazione alle precedenti europee, il Movimento ha perso più di 1 milione di elettori, scendendo dai 5,8 milioni ottenuti nel 2014 ai 4,5 milioni del 2019, pari al 17,1% di voti (-4,1 punti percentuali). Questo risultato segna il punto più basso raggiunto dal M5s in una competizione nazionale, in cui non era mai sceso al di sotto del 20%.

Leggi qui l’articolo completo.