Guida alle elezioni amministrative del 26 maggio – Un’analisi della classe politica nei comuni al voto

Oltre alle elezioni europee che coinvolgeranno 51 milioni di cittadini italiani, il 26 maggio saranno chiamati al voto per l’elezione del sindaco e il rinnovo dei consigli comunali quasi 17 milioni di elettori. I comuni coinvolti in questo ciclo di elezioni amministrative sono 3.782. Nella maggior parte dei casi (3.556), si tratta di comuni inferiori ai 15mila abitanti, mentre i comuni superiori coinvolti dalle elezioni sono 226 (il 6% sul totale). Le regioni maggiormente interessate da questa tornata elettorale sono Lombardia (990 comuni), Piemonte (826) e Veneto (321), e le uniche escluse dal voto sono Valle d’Aosta, Sicilia e Sardegna (dove si voterà il 16 giugno). Considerando tutti i comuni italiani, sono quasi il 48% quelli chiamati alle urne per rinnovare i propri amministratori a livello municipale e si tratta, dunque, di un appuntamento elettorale importante per valutare il consenso dei partiti e le trasformazioni della classe politica locale.

Per questa ragione, l’Istituto Cattaneo ha deciso di esaminare nel dettaglio i comuni che andranno al voto domenica prossima, prestando attenzione in particolare alle caratteristiche degli amministratori uscenti e alla forza elettorale dei principali partiti che concorreranno alle elezioni.

Leggi qui l’intero comunicato.