Progetto CPIA: l’indagine parte con il questionario digitale  

L’Istituto Carlo Cattaneo e il CPIA Metropolitano di Bologna hanno rinnovato anche per quest’anno il loro rapporto di collaborazione. L’obiettivo del progetto di ricerca è contribuire a migliorare la qualità e l’efficacia del servizio di istruzione per adulti offerto dal sistema regionale.

L’indagine è appena partita: in questa fase è prevista la somministrazione di un questionario digitale a studenti di scuole serali e CPIA dell’intero territorio regionale. Il questionario è frutto di un lavoro che ha visto la collaborazione di gruppo di docenti, il cui contributo è stato prezioso ai fini dell’elaborazione dello strumento di raccolta dati.

Facendo seguito ai risultati delle analisi condotte nel corso della convenzione stipulata lo scorso anno, l’attuale progetto di ricerca risponde alla necessità di indagare le caratteristiche e i bisogni dell’utenza delle scuole serali e dei CPIA regionali. A questo si affianca l’esigenza di approfondire la conoscenza dei canali di accesso al servizio, allo scopo di aumentarne la capacità attrattiva nei confronti della potenziale utenza ad oggi esclusa dai percorsi formativi.

 

Scuola per adulti e CPIA in Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna il tasso di dispersione scolastica, cioè la percentuale della popolazione in età 18-24 anni che non ha conseguito titoli scolastici superiori alla licenza media, si aggira intorno all’11%. Questo dato è espressione di fenomeno esteso ed allarmante, tanto per il singolo quanto per il tessuto sociale nel suo complesso.

Consapevole dell’esigenza di provvedere a politiche attive di recupero della dispersione scolastica, la Regione Emilia-Romagna ha istituito la Rete Politecnica Regionale.

L’obiettivo di tale rete è “offrire una pluralità di proposte formative fondate sulla valorizzazione della cultura professionale, tecnica, tecnologica e scientifica” tese a qualificare o ri-qualificare lavoratori e non lavoratori.

Tra le attività della Rete rientrano la “scuola per adulti” (formazione per soggetti al di sopra dei 16 anni che vogliono ottenere qualifiche professionali e/o recuperare percorsi di studio abbandonati) ed il CPIA Metropolitano – Centro per l’istruzione degli Adulti di Bologna. Lo scopo del CPIA è innalzare il livello di istruzione degli adulti scarsamente qualificati e fare in modo che essi acquisiscano o consolidino delle competenze di base, indispensabili per il reinserimento sociale e lavorativo nel contesto dell’apprendimento permanente.