Lo strano caso del consenso al governo Conte

Continua la «luna di miele» del governo con l’elettorato
Trend elettorale crescente per la maggioranza giallo-verde
In Europa, il governo Conte è quello con più consensi nei sondaggi

Secondo i sondaggi, il governo Conte, entrato formalmente in carica il 1 giugno 2018, gode di un consenso che oscilla tra il 55 e il 60% degli intervistati: un dato superiore rispetto a quello ottenuto congiuntamente dal Movimento 5 stelle e dalla Lega nel voto del 4 marzo. Anche se gli equilibri di forza interni al governo sono cambiati nel corso degli ultimi otto mesi, con il sorpasso «stimato» della Lega sul M5s, l’esecutivo guidato da Giuseppe Conte può comunque contare su una base di consenso ampia e addirittura più larga rispetto a quella emersa dalle scorse elezioni politiche.
Molti studiosi e commentatori si sono interrogati sulle ragioni di questo perdurante successo – che ormai ha superato il tradizionale periodo di «luna di miele» con l’elettorato – chiamando in causa le incertezze strategiche delle opposizioni, la natura anomala dell’alleanza di governo giallo-verde e anche la capacità, soprattutto di Salvini, di continuare a mantenere alta l’attenzione dei cittadini su tematiche particolarmente salienti, come la questione della sicurezza e dell’immigrazione. Ma, rispetto agli altri governi europei attualmente in carica, quanto è anomalo il trend (in crescita) nei consensi per il governo italiano?

Leggi il comunicato