Le quattro crisi della Spagna

A cura di Anna Bosco, (Il Mulino, 2018)

Negli ultimi anni la Spagna è passata attraverso la punizione elettorale dei partiti di governo; una profonda crisi della principale forza di opposizione; la nascita di una formazione politica contraddistinta da un messaggio «anticasta» (Podemos); il successo di un partito di centro e filo-europeo (Ciudadanos); l’emergere di una tangentopoli iberica; lo sviluppo di nuove forme di protesta sociale; la crescita della sfiducia nelle istituzioni politiche; e la fibrillazione del rapporto tra centro e autonomie regionali. Il libro ricostruisce questi eventi mostrando come, nel corso di un solo decennio (2008-2018), la Spagna abbia affrontato tre diverse crisi – una economica, una politica ed una territoriale – tra loro strettamente intrecciate, e come queste siano poi confluite in una quarta, dirompente, crisi istituzionale.

Autore:
ANNA BOSCO insegna Governo europeo e partiti all’Università di Trieste e dirige (insieme a S. Verney) la rivista «South European Society and Politics». Per il Mulino ha tra l’altro pubblicato «Da Franco a Zapatero. La Spagna dalla periferia al cuore dell’Europa» (2005) e «La Spagna di Zapatero» (con I. Sánchez-Cuenca, 2009).

Indice
Introduzione. La Spagna dal miracolo alle crisi
1. Prima della tempesta
2. La recessione economica
3. Il costo dell’iper-conflittualità
4. La sfida di Podemos e Ciudadanos
5. Il labirinto catalano
6. Cortocircuito politico-istituzionale
Riferimenti bibliografici

È possibile acquistare il volume sul sito de Il Mulino.