Elezioni in Catalogna 2017: chi ha vinto, chi ha perso

Il 21 dicembre 2017 la Catalogna ha votato per eleggere l’Assemblea legislativa della Comunità autonoma, dopo che la precedente legislatura era stata interrotta anticipatamente per decisione unilaterale del governo spagnolo. Non erano elezioni qualsiasi, come testimoniato anche dall’altissima affluenza alle urne. Lo scontro, in atto da anni e inaspritosi dopo le elezioni del 2015, è fra un fronte di partiti – ed elettori – favorevoli all’indipendenza della Comunità e uno «costituzionalista» che vi si oppone e vuole mantenere la Catalogna all’interno dello Stato spagnolo.
I risultati non hanno spostato di molto gli equilibri fra i due blocchi, e dunque non hanno indicato una chiara via di uscita dalla crisi. Dal voto sono emerse però significative modificazioni all’interno dei due blocchi, che vale la pena esaminare con attenzione.
A tal fine, l’Istituto Cattaneo ha analizzato la partecipazione elettorale, i risultati delle elezioni, e la distribuzione territoriale del voto, a livello di provincia e di comarca (il livello amministrativo intermedio fra comune e provincia).

 

Leggi qui l’articolo completo.