Dalle elezioni regionali a quelle politiche: chi vincerebbe i collegi uninominali in Sicilia?

 

Che cosa succederebbe se gli stessi elettori siciliani che si sono recati ai seggi domenica scorsa per le elezioni regionali congelassero le loro preferenze e votassero allo stesso modo anche in occasione delle prossime politiche? Ovviamente, si tratta di un “se” molto impegnativo e improbabile, perché nel tempo che ci separa dalle prossime elezioni parlamentari molti fattori potrebbero cambiare. Anzi, sicuramente cambieranno. Tanto per cominciare, cambieranno i candidati, con la loro reti di consenso a livello locale e i loro diversi stili di comunicazione e conduzione della campagna elettorale. Allo stesso tempo, è probabile cambierà il tipo di proposta politica che verrà sottoposta agli elettori, con diverse coalizioni o formati partitici e, di conseguenza, diversi programmi. Naturalmente, muterà in parte anche l’elettorato, probabilmente aumentando – come già avvenuto in passato – di circa 500 mila votanti. Inoltre, cambierà il sistema elettorale e, di conseguenza, i comportamenti più o meno strategici degli elettori. Soprattutto, ed è l’ultimo elemento su cui vale prestare particolare attenzione, cambieranno parzialmente anche i confini dei collegi uninominali, rispetto a quelli utilizzati al Senato fino al 2001 e previsti dalla legge Mattarella.

Fatte tutte queste necessarie premesse, che devono comunque essere tenute a mente come una nota di cautela nell’interpretazione di qualsiasi simulazione elettorale, l’Istituto Cattaneo ha proiettato il voto ottenuto a livello comunale dalle singole liste o coalizioni nelle elezioni regionali siciliane del 2017 all’interno dei collegi uninominali utilizzati in Sicilia fino al 2001. Solo in due casi, cioè per le città di Palermo e Catania (che prevedevano più di un collegio all’interno del territorio metropolitano), abbiamo considerato i dati in un collegio uninominale unico e più ampio rispetto a quelli originali. Un dato che, comunque, si potrebbe verosimilmente avvicinare al disegno finale dei collegi introdotti con la legge elettorale Rosato.

Ciò detto, quali potrebbero essere i risultati nei collegi uninominali siciliani alla luce degli esiti delle elezioni regionali?

Leggi qui l’intero articolo