Istituto Cattaneo
Image default
Notizie

Comunali 2016 a Napoli: i flussi elettorali

 

La peculiarità di Napoli è data dalla presenza di un candidato come De Magistris, estraneo rispetto alle principali forze politiche nazionali. Tale estraneità innesca dinamiche elettorali originali. In particolare l’analisi dei flussi rivela che l’elettorato del M5s ha optato per De Magistris in misura più consistente di quanto non abbia fatto per il candidato “grillino” Brambilla (sul sindaco uscente converge una quota di elettori “grillini” pari al 6,2{392d0e468fe580ea6caf5ac377d3684124b7dabe7737b05c32233f76f078e26f} del corpo elettorale, mentre Brambilla è scelto da una quota pari al 3,5{392d0e468fe580ea6caf5ac377d3684124b7dabe7737b05c32233f76f078e26f}). In generale, il voto per De Magistris evidenzia una notevole “trasversalità”: verso di lui si dirigono, non solo i citati elettori del M5s, ma anche gli elettori che nel 2013 avevano scelto i partiti di sinistra (il 4,3{392d0e468fe580ea6caf5ac377d3684124b7dabe7737b05c32233f76f078e26f} del corpo elettorale), il Pd (il 5,4{392d0e468fe580ea6caf5ac377d3684124b7dabe7737b05c32233f76f078e26f} del corpo elettorale) e anche il centrodestra (il 2,3{392d0e468fe580ea6caf5ac377d3684124b7dabe7737b05c32233f76f078e26f} del corpo elettorale).

La candidata del centrosinistra Valente mostra al contrario la sua debolezza nell’incapacità di tenere serrate le proprie fila (oltre al flusso verso De Magistris, l’elettorato Pd perde una quota importante di voti (pari al 4,4{392d0e468fe580ea6caf5ac377d3684124b7dabe7737b05c32233f76f078e26f} del corpo elettorale) a favore dell’astensione.

È da notare peraltro che la stessa candidata conquista una quota di voti pari al 2,2{392d0e468fe580ea6caf5ac377d3684124b7dabe7737b05c32233f76f078e26f} del corpo elettorale tra gli elettori della coalizione di centro-destra.

Tra questi, la quota più significativa (5,7{392d0e468fe580ea6caf5ac377d3684124b7dabe7737b05c32233f76f078e26f} del corpo elettorale) preferisce l’astensione. Il 5,4{392d0e468fe580ea6caf5ac377d3684124b7dabe7737b05c32233f76f078e26f} si dirige su Lettieri e quote già citate compiono il salto verso la candidata di centrosinistra o verso il sindaco uscente.

 

 

Tab. 5 Flussi di voto tra le elezioni politiche 2013 e le elezioni comunali 2016, Napoli (flussi sul totale, 100 =tutti gli elettori, compresi i non votanti)

  SX CSX CEN CDX LN FDI M5S ALT AST TOT
De Magistris (Sx) 4,3 5,4 1,5 2,3 6,2
Valente (Csx) 4,2 0,1 2,1 3
Lettieri (Cdx) 1,2 5,5 0,7 1,3 2,7
Brambilla (M5s) 0,5 3,5
Altri 0,5
Astenuti 0,6 4,4 2,4 5,7 3,1 0,6 35,3
TOT 100

Nota: sono indicati solo i flussi superiori a 0,5.

 

 

A cura di Rinaldo Vignati (340-3758112), con Pasquale Colloca, Michelangelo Gentilini, Mario Marino, Marta Regalia, Marco Valbruzzi.

Fondazione di ricerca Istituto Carlo Cattaneo

Tel. 051235599 / 051239766

Sito web: www.cattaneo.org