Il lavoro difficile

Il lavoro difficile

Discriminazione e gruppi discriminati in Italia

di Dario Tuorto (Bologna, Il Mulino, 2013)

La direttiva 2000/78 del Consiglio europeo ha sancito ormai da tempo la necessità di combattere qualsiasi forma di discriminazione lavorativa nei confronti di individui appartenenti a categorie socialmente svantaggiate. Ma quale effetto ha prodotto questa normativa nel nostro paese? In che misura il genere, l’età, la condizione psicofisica, gli orientamenti sessuali o le convinzioni personali penalizzano nell’accesso al lavoro o nello svolgimento dell’attività stessa? Questo volume presenta i risultati di un’indagine nazionale condotta su un vasto campione di persone in età lavorativa. Ne emerge un quadro articolato, che segnala la persistenza di diverse aree di criticità rispetto a cui la normativa italiana ed europea viene disattesa, e che sollecitano quindi un più efficace intervento politico e legislativo.

 

Autore

Dario Tuorto è ricercatore in Sociologia nel Dipartimento di Scienze dell’educazione dell’Università di Bologna; fa parte di Itanes. Ha pubblicato per il Mulino «Apatia e protesta. L’astensionismo elettorale in Italia» (2006) e, con G. Passarelli, «Lega & Padania. Storie e luoghi delle camicie verdi» (2012).

 

Indice del volume

Presentazione.

  1. Lo spazio della discriminazione lavorativa.
  2. All’origine della discriminazione: il lavoro diseguale.
  3. La percezione di essere discriminati.
  4. Le condizioni di disagio sul lavoro.

Conclusioni.

 

È possibile acquistare il volume sul sito de il Mulino.